Lucia Kastlunger 1

Cantante, insegnante e musicista, in realtà Lucia ha studiato Pittura presso l’Istituto d’Arte “Cademia” a Ortisei conseguendo il diploma di maturità nel 2010.

Affezionata sin da piccola al canto e frequentando costantemente la scuola di musica, grazie all’allegria e spensieratezza che la sua pratica portava in occasione delle feste ed incontri familiari, continua a dedicarsene occasionalmente come membro del coro dei bambini.

Ma come fa una “pittrice” a diventare cantante? Apparentemente due cose completamente diverse tra di loro, la musica e l’arte sono due facce della stessa medaglia: quella della creatività e fantasia.

L’aspetto che li accomuna è quello di veicolare emozioni e sensazioni, positive o negative. Che esse siano trasmesse tramite il linguaggio verbale ed uditivo del canto oppure tramite quello visivo costituito da luci, ombre, colori e forme della pittura, non alterna il loro scopo principale.

Durante le superiori viene per la prima volta a contatto con la musica Jazz e se ne appassiona tanto da farla diventare la sua scelta per il proseguimento degli studi. Dal 2010 al 2013 frequenta la scuola professionale “Jazz-School” a indirizzo “Rock-Pop-Jazz” con sede a Monaco di Baviera. In seguito entra a far parte della “Hochschule für Musik” a Norimberga. Nel repertorio dei suoi docenti rientrano, tra gli altri, anche Reinette Van Zijtveld-Lustig e Fola Dada.

Il suo strumento, una voce dal timbro colorato e pieno di sfumature subito riconoscibili, è duttile e versatile. La sua naturale propensione al Soul, Pop, Funk e soprattutto al Blues, col passare del tempo le ha permesso di sviluppare una tecnica vocale poliedrica ed aperta a diversi generi musicali.

L’obiettivo a cui aspira è quello di distinguersi dagli altri, conservare le sue particolarità ed aspetti originali e lasciare, in questo modo, che la sua individualità spicchi.